MT Communication

Fotografie professionali Treviglio

Un’immagine catturata può essere intesa come un’istantanea o come una fotografia, con la differenza che una fotografia professionale ha tutta una serie di caratteristiche che la semplice istantanea non possiede.

Un’istantanea è la riproduzione fedele di qualcosa che vogliamo semplicemente documentare.

Non c’è niente di sbagliato nelle istantanee, tuttavia, con un po’ di impegno e dedizione, queste possono senz’altro trasformarsi in foto di valore, se lo vogliamo.

Un’illuminazione decente e un occhio attento ai dettagli possono senz’altro aiutare a realizzare delle composizioni creative, tuttavia, se vogliamo produrre fotografie professionali Treviglio occorre qualcosa in più.

Messa a fuoco: quanto è determinante nelle fotografie professionali Treviglio

L’autofocus ogni tanto sbaglia perché, naturalmente, non può sapere quale vogliamo che sia, tra gli elementi ripresi, il vero soggetto delle nostre fotografie professionali Treviglio.

La messa a fuoco magari privilegia il centro dell’inquadratura, oppure quello più vicino, o magari quel particolare più grande e meglio illuminato che invece noi vorremmo mettere in secondo piano.

Tutte le fotocamere con autofocus, però, offrono una semplice soluzione.

La messa a fuoco automatica è, la di là di questi casi, una grande risorsa che aiuta tantissimo, specie nei casi in cui vogliamo scattare in gran fretta tante foto in successione. 

Messa a fuoco manuale: quando preferirla a quella automatica?

Troppo spesso si crede che per ottenere foto professionali sia bisogno appellarsi alla sola messa a fuoco automatica. Trattasi di una convinzione radicata specie in chi proviene direttamente dal mondo digitale che non ha, magari, mai avuto in mano vecchi rullini.

Ci sono però molte situazioni in cui è perentorio, per la buona riuscita della foto, passare alla modalità manuale per ottenere una corretta messa a fuoco del soggetto, messa a fuoco che, con l’automatismo, si rischierebbe di perdere.
Questo vale, ad esempio, per le situazioni in cui la luce è scarsa: in questi casi l’autofocus potrebbe addirittura non funzionare e ciò a prescindere dalla qualità della macchina fotografica.

Stessa cosa si verifica anche in situazioni “difficili” come in presenza di nebbia o vetrate che riflettono la luce.

In conclusione, la messa a fuoco è il cuore della fotografia professionale.

A chi pensa di poterne fare a meno ricordiamo che al momento non esiste un software di fotoritocco in grado di correggere la messa a fuoco, non è stato ancora inventato… un’altra buona ragione questa per la quale stare molo attenti per non compromettere la buona riuscita dello scatto.

fotografie professionali